Bando per la registrazione di marchi all’estero, agevolazioni fino a 15 mila euro a impresa

Bando per la registrazione di marchi all’estero, agevolazioni fino a 15 mila euro a impresa
Un bando del Ministero dello Sviluppo Economico destinato alle piccole e medie imprese favorisce la registrazione di marchi comunitari e internazionali prevedendo agevolazioni per un massimo di 15.000 euro per ciascuna impresa grazie ad una dotazione complessiva del bando di 4,5 milioni di euro.

Bando per la registrazione di marchi all’estero, agevolazioni fino a 15 mila euro a impresa

Un bando del Ministero dello Sviluppo Economico destinato alle piccole e medie imprese favorisce la registrazione di marchi comunitari e internazionali prevedendo agevolazioni per un massimo di 15.000 euro per ciascuna impresa grazie ad una dotazione complessiva del bando di 4,5 milioni di euro. È importante sapere che per essere agevolabili, il deposito dei marchi e le altre attività devono avvenire fra il 7 maggio 2012, data di pubblicazione del bando, e la data di presentazione della domanda di agevolazione. Le spese ammissibili comprendono l’assistenza per il deposito ma anche la progettazione del marchio, le ricerche di anteriorità per escludere conflitti con marchi preesistenti e le tasse per la domanda. Le domande possono essere presentate a partire dal 4 settembre 2012 fino ad esaurimento delle risorse.

Soggetti beneficiari

Possono beneficiare del contributo le imprese che al momento della presentazione della domanda siano in possesso dei seguenti requisiti sostanziali:
  • avere meno di 250 occupati nonché o un fatturato annuo non superiore a 50 milioni di euro, oppure un totale di bilancio annuo non superiore a 43 milioni di euro (definizione di piccola e media impresa di cui alla Raccomandazione 2003/361/CE del 6 Maggio 2003 relativa alla nuova definizione delle microimprese, piccole e medie imprese, recepita a livello nazionale con D.M. del 18 Aprile 2005);
  • avere sede legale e operativa in Italia;
  • essere regolarmente costituite e iscritte nel Registro delle Imprese e in regola con il pagamento del diritto annuale;
e che fra il 7 maggio 2012 e la data di presentazione della domanda abbiano effettuato almeno una delle seguenti attività:
  • deposito di una domanda di registrazione comunitaria per un marchio anche già depositato a livello nazionale dall’impresa che richiede l’agevolazione oppure da un terzo;
  • deposito di una domanda di estensione internazionale per un marchio precedentemente depositato a livello nazionale o comunitario dall’impresa che richiede l’agevolazione oppure da un terzo;
  • deposito di una domanda di estensione internazionale ad ulteriori paesi per un marchio già oggetto di estensione a livello internazionale prima del 7 maggio 2012.

Spese ammissibili

  • Progettazione del nuovo marchio (ideazione elemento verbale e progettazione elemento grafico).
  • Ricerche di anteriorità per verificare l’esistenza di marchi identici o simili che possano entrare in conflitto con il marchio di cui si intende chiedere la registrazione o l’estensione.
  • Assistenza per il deposito.
  • Assistenza per l’acquisizione del marchio depositato a livello nazionale che si desidera registrare a livello comunitario o internazionale.
  • Assistenza per la concessione in licenza del marchio depositato.
  • Tasse di deposito dovute all’UAMI (marchio comunitario) e tasse di domanda e registrazione dovute all’OMPI (estensione internazionale).

Entità dell’agevolazione

Ciascuna impresa può presentare più richieste di agevolazione fino al raggiungimento del valore complessivo di 15.000 euro. L’agevolazione è concessa fino all’80% delle spese sostenute nel rispetto degli importi massimi previsti per ciascuna tipologia di servizio. L’importo massimo complessivo per ciascuna richiesta di agevolazione è pari a:
  • 4.000 euro per marchio comunitario o di estensione internazionale che designi un solo paese;
  • 5.000 euro per estensione internazionale che designi due o più paesi.

Russia e Cina

Nel caso in cui una estensione internazionale designi la Russia e/o la Cina l’agevolazione sarà pari al 90% delle spese ammissibili sostenute nel rispetto degli importi massimi previsti; in questo caso l’importo massimo complessivo per ciascuna richiesta di agevolazione è pari a:
  • 5.000 euro per estensione internazionale che designi Russia o Cina;
  • 6.000 euro per estensione internazionale che designi Russia o Cina più almeno un altro paese.

Estensione internazionale ad ulteriori paesi di un marchio

già oggetto di estensione internazionale prima del 7 maggio 2012. Nel caso di un marchio già esteso all’estero tramite procedura internazionale è possibile richiedere agevolazioni per designazioni di ulteriori paesi effettuate dopo il 7 maggio 2012; in questo caso l’importo massimo complessivo per ciascuna richiesta di agevolazione è pari a:
  • 1.000 euro per estensione internazionale che designi un solo paese;
  • 2.000 euro per estensione internazionale che designi due o più paesi.
Tempi Le domande potranno essere presentate a partire dal 4 settembre 2012 fino ad esaurimento delle risorse. Si sottolinea tuttavia che le attività agevolabili dovranno essere state già compiute alla data di presentazione della domanda.

È pertanto essenziale per le imprese interessate valutare urgentemente le attività da intraprendere per poter accedere alle agevolazioni previste dal bando.


TWITTER

Loading